SHIATSU

una tecnica di benessere dalla cina

Arte orientale che ha rielaborato e arricchito tecniche di massaggio molto antiche, lo shiatsu letteralmente significa pressione (atsu) con le dita (shi), pressione che viene infatti eseguita principalmente con i pollici.

Lo shiatsu si ispira alla filosofia e Medicina Tradizionale Cinese; nell’antica visione cinese il microcosmo “uomo” è strettamente collegato al macrocosmo “universo” animato dalle due forze opposte e complementari “yin” e “yang” (racchiuse nel simbolo Taiji), la cui interazione continua permette il movimento dell’energia e il suo equilibrio.

Il corpo dell’uomo è attraversato da canali energetici (meridiani), che come un reticolo di fiumi trasportano l’energia Qi in tutti gli organi e visceri, e in percorsi più profondi che emergono in superficie in punti specifici chiamati tsubo, sensibili alla pressione. Il Qi interconnette ogni struttura e funzione fisica facendoli funzionare come un’unità.

Lo shiatsu aiuta a mantenere o a ristabilire l’equilbrato fluire del Qi su tali punti attraverso una pressione perpendicolare e costante, data da una centratura di postura e da una respirazione profonda e regolare dell’operatore shiatsu. L’intervento dell’operatore attiva una risposta nel ricevente, facendogli prendere coscienza dello scorrere dell’energia vitale nel proprio corpo.

Un trattamento shiatsu per le sue caratteristiche di profondità agisce sul piano fisico, energetico, emozionale e mentale; mantenendo il costante fluire dell’energia evita e controlla eventuali blocchi e ristagni che portano alla “non salute”.

Lo shiatsu offre a tutti l’opportunità di riconoscere e attivare le proprie risorse spontanee riequilibratrici e di autoguarigione e rende possibili mutamenti i cui effetti non si esauriscono nello spazio di una seduta ma perdurano nel quotidiano.

Per maggiori informazioni scrivere a info@camminando.net oppure telefonare a 02 22470740 - 347 0860323.