• Google+ Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon

Proudly created with Wix.com

Camminando Centro Studi Aps - Via Moroni n. 8 (MM1 Sesto Rondò) - Sede Legale Via Giovanna D'arco n. 69 -20099 Sesto San Giovanni (MI) - Tel. 02 22470740

Email info@camminando.net
Cod.fisc. e P.iva:: 97807390154  - Codice Iban IT77N0569620700000008622X15

Ethan © R. 2017 - Tutti i diritti riservati

La mediazione familiare è un processo strutturato attraverso cui, in occasione di un evento critico che si verifica all' interno di un corpo familiare e che fa saltare gli equilibri esistenti, i familiari interessati con l'aiuto di un terzo imparziale, il mediatore familiare, all'interno di uno spazio organizzato e di regole condivise, negoziano fra di loro al fine di raggiungere accordi efficaci che permettano di strutturare nuovi equilibri validi per tutti.


Tali accordi vengono redatti e sottoscritti dalle parti. Finalità del processo è la tutela dei legami familiari.

Le occasioni più frequenti in cui si ricorre alla mediazione familiare sono:

 

  • separazione/divorzio

  • sopravvenuta non autosufficienza di una persona anziana o malata,

  • divisione di un'eredità,

  • disagio economico,

  • fasi di passaggio della vita di un figlio, etc. 

Per info o colloqui:

Dott.ssa Cristina Sormani - 3279809154

Dott.ssa Simona Rebuscini - 349 8322167

info@camminando.net


Leggi anche: Gruppi di Parola

MEDIAZIONE FAMILIARE  PER COPPIE SEPARATE O IN FASE DI SEPARAZIONE

 


La mediazione familiare è un processo decisionale attivo nel quale un professionista esperto, il mediatore, aiuta la coppia a decidere se e come separarsi e, nel caso di separazione già avvenuta, ad identificare le questioni relazionali e pratiche che occorre definire.

Durante il percorso di mediazione familiare, s' identificano i punti centrali della divisione, come il collocamento dei figli, il loro mantenimento, la divisione dei beni, etc.


La mediazione è un lavoro comune della durata di circa 10 incontri di un'ora e mezza ciascuno, durante i quali si ricerca insieme una soluzione ragionevole per tutti i membri della famiglia.


A seguito dei colloqui preliminari si redige un contratto di mediazione, nel quale la coppia accetta l'agenda di lavoro concordata insieme e s'impegna a rispettare le regole della mediazione fondate sulla buona educazione e il rispetto.


La separazione coniugale diventa così, attraverso la mediazione, un percorso meno doloroso, durante il quale le persone sono aiutate a negoziare attivamente gli accordi relativi alla nuova vita.


Si può sciogliere il legame coniugale, ma genitori si resta per sempre.


La mediazione familiare offre l'opportunità di affrontare e risolvere i problemi nel modo più vantaggioso per tutti i membri del gruppo familiare, mantenendo la più totale riservatezza. Infatti il mediatore non riferisce né al giudice né ad altre persone che hanno inviato la coppia.
La mediazione familiare è reciproca, nel senso che si fonda sul comune desiderio di cooperazione, dando potere alla coppia genitoriale, permettendo di chiarire le aree conflittuali e facilitando così la collaborazione come genitori nella relazione con i figli.


La mediazione si conclude con la redazione di un accordo scritto che le persone potranno rivedere con il proprio legale o presentare direttamente in tribunale. 

 

Dr.ssa Cristina Sormani - 3279809154 info@camminando.net

 

LOGO Camminando

Go to link